Genova Calibro 9 2019

10
Genova Calibro 9. Il poliziesco italiano sotto la Lanterna.
Genova Calibro 9. La rassegna cinematografica dedicata al genere poliziesco italiano anni 70.

Ospite d’onore l’attore Luc Merenda

Icona del Cult Movie italiano

Genova Calibro 9 2019. Il poliziesco italiano sotto la Lanterna. Intervista a Luc Merenda.

Genova Calibro 9 2019, la rassegna del poliziottesco anni 70

In occasione dell’evento Genova Calibro 9 appena concluso, abbiamo incontrato l’attore Luc Merenda, ospite d’onore e icona del Cult Movie italiano.

Con orgoglio la manifestazione organizzata da Ugo Nuzzo è arrivata alla sua V edizione. Ormai nota alla città della Lanterna, si è svolta ancora presso la meravigliosa e riqualificata location di Villa Durazzo Bombrini a Cornigliano. Da anni palco di numerosi eventi artistico / culturali.

Ottima l’affluenza dei visitatori provenienti anche da fuori Genova. Ad accoglierli in un’ambientazione retrò l’esposizione di diverse auto d’epoca proprio nel piazzale antistante la villa.

Fiore all’occhiello dell’intera manifestazione l’attore francese Luc Merenda. Icona del cinema di quegli anni definito poliziottesco. Insieme ad altri attori come Tomas Millian, Franco Nero e Franco Diogene ha reso possibile l’indimenticabile cult movie italiano. L’attore è giunto sul luogo a bordo di un’Alfa Romeo Giulia color verde. Quasi come ad interpretare proprio uno dei suoi famosi film, e accolto da un’esultante folla di fans.

Genova Calibro 9 2019 ha poi offerto ai visitatori una pubblica intervista all’attore. Egli ha ripercorso con simpatia la sua carriera cinematografica. Ha infatti raccontato aneddoti e curiosità con la partecipazione di Diego Curcio e Luca Cevasco che hanno curato le interviste.

Al termine dell’incontro è stata poi consegnata a Luc Merenda la targa Genova Calibro 9 e un ritratto realizzato da una giovane artista genovese.

Genova Calibro 9. La rassegna

La rassegna ha anche il pregio di essere un concorso cinematografico per cortometraggi in stile poliziesco italiano anni 70. Durante le date è stato possibile ammirare un allestimento di apparecchiature video dell’epoca alcune delle quali perfettamente funzionanti.

Degna di nota la ricostruzione in miniatura di una sala cinematografica dentro una valigia vintage. L’aspetto sorprendente è stato assistere realmente alla proiezione di un film. Ugo Nuzzo, genio creativo e padre di questa riproduzione lillipuziana, ha anticipato una futura mostra di mini cinema dentro i contenitori più improbabili.

Giorgia Cadenasso

 

Di seguito l’intervista condotta da Luca Cevasco. Riprese di Ugo Nuzzo, Paolo Micai e Video Voyagers s.n.c..

https://www.facebook.com/genovacalibro9/

https://www.facebook.com/Video-Voyagers-snc-349738501830234/

Tags

Ascolta

Ascoltaci

DI.NET Spazio Art-News

Un mercoledi amaro per le altre due squadre italiane impegnate in Champions League: la Juventus, sta [...]

Italvolley, arriva contro i padroni di casa la prima sconfitta per gli azzurri di Blengini (25-22, 2 [...]

E’ polemica nella maggioranza giallorossa di governo per un voto a Montecitorio. La Camera infatti h [...]

Dimensione Tweets